Receive Filter/Match Data Register

In document DP83815 (Page 60-0)

4.1 Configuration Registers

4.2.17 Receive Filter/Match Data Register

pubbliche o private: (anche se urgente ) mancato avviso alla provincia e mancato recupero e immissione della fauna ittica nelle acque pubbliche a proprie spese.

Art. 12 comma 5

L.R. 37/06

Art 26 comma

1 lettera d)

L.R. 37/06

5000-10000 3333,33

Si vedano anche gli articoli: 632 c.p. " Deviazione acque e modifiche stato deiluoghi"; 635 c.p.

"Danneggiamento"; 734 c.p. "Distruzione e deterioramento bellezze naturali"; D.Lgs. 22 Gennaio 2004 n. 42 " Codice dei beni culturali e del paesaggio, ai sensi dell'art. 10 della L. 6 luglio 2002, n. 137 (ex.Galasso).

Realizzazione di opere negli alvei senza la costruzione di idonee scale di risalita che favoriscano la libera circolazione del pesce

Art. 12 comma 6 L.R. 37/06

Art 26 comma 1 lettera d)

L.R. 37/06

5000-10000 3333,33

ATTENZIONE non sono richieste scale di risalita per canali, bacini artificiali creati a scopo irriguo ed i canali di derivazione idrica per impianti di acquacoltura, ad eccezione delle opere di presa.

Mancata costruzione di idonee scale di risalita che favoriscano la libera circolazione del pesce in caso di manutenzione o ristrutturazione a dighette, briglie e sbarramenti già esistenti.

Art. 12 comma 7

L.R. 37/06

Art 26 comma

1 lettera d)

L.R. 37/06

5000-10000 3333,33

ATTENZIONE non sono richieste scale di risalita per canali, bacini artificiali creati a scopo irriguo ed i canali di derivazione idrica per impianti di acquacoltura, ad eccezione delle opere di presa.

Mancato rilascio nei corsi d’acqua naturali del deflusso minimo vitale

Art. 12 comma 1

L.R. 37/06

Art 26 comma

1 lettera d)

L.R. 37/06

5000-10000 3333,33

Il DMV di base si applica a tutti i prelievi d’acquada sorgenti e da corsi d’acqua naturali,

ivi compresi quelli che originano un invaso non sono soggetti al deflusso linimo vitale i prelievi da fontanili

Scarico in acque pubbliche delle acque di lavaggio dei materiali sabbiosi e ghiaiosi degli impianti di estrazione e frantumazione senza vaer prima fatto decantare i fanghi in sospensione

Art. 12 comma 10

L.R. 37/06

Art 26 comma

1 lettera d)

L.R. 37/06

5000-10000 3333,33

Occorre segnalare all'ufficio ed effettuare verifica dei titoli autorizzativi previsti alla parte terza del D.Lgs.

152/06 e L.R. 69/78.

PESCA LEGGE 154/16 ART 40 DESCRIZIONE

pescare, detenere, trasbordare, sbarcare, trasportare e commercializzare le specie di cui sia vietata la cattura in qualunque stadio di crescita, in violazione della normativa vigente

legge 154/16 art 40 comma 2 lettera

A

Penale legge 154/16 art 40 comma 4 l'arresto da due mesi a due anni o con l'ammenda da 2.000 a 12.000 euro

Procura legge 154/16

art 40 comma6.

Per le violazioni di cui al comma 2, lettere a), b), c), d), e) e f), e al comma 3, gli agenti accertatori procedono all'immediata confisca del prodotto pescato e degli strumenti e attrezzi utilizzati, nonche' al sequestro e alla confisca dei natanti e dei mezzi di trasporto e di conservazione del pescato anche se utilizzati

unicamente a tali fini. Il materiale ittico sequestrato ancora vivo e vitale e' reimmesso immediatamente nei corsi d'acqua. Delle re immissioni effettuate e' data certificazione in apposito VERBALE stordire, uccidere e

catturare la fauna ittica con materiali esplosivi di qualsiasi tipo, con la corrente elettrica o con il versamento di sostanze tossiche o anestetiche nelle acque;

legge 154/16 art 40 comma 2 lettera

B

Penale legge 154/16 art 40 comma 4 l'arresto da due mesi a due anni o con

provocando l'asciutta, anche parziale, dei corpi idrici;

legge 154/16 art 40 comma 2 lettera

C

Penale legge 154/16 art 40 comma 4 l'arresto da due mesi a due anni o con l'ammenda da 2.000 a 12.000 euro

Procura

SANZIONI ACCESSORIE

legge 154/16 art 40 comma 8 AGGRAVANTE DI 20 EURO PER OGNI PESCE PESCATO 40 EURO PER OGNI PESCE PRIVO DI VITA VERSATA AL GESTORE DELLE ACQUE

Qualora le violazioni di cui ai commi 2 e 3 siano reiterate e qualora il trasgressore le commetta durante il periodo di sospensione della licenza di pesca professionale o dell'esercizio commerciale, le pene e le sanzioni amministrative e il periodo di sospensione delle licenze sono raddoppiati. Le disposizioni del presente comma si applicano anche nel caso di pagamento della sanzione amministrativa in misura ridotta.

17 LAVORI IN ALVEO –

INTERVENTISUGLI AMBIENTI ACQUATICI PESCA LEGGE 154/16 ART 40

1

ILLECITO ARTICOLO VIOLATO

ARTICOLO SANZIONE

MIN.MAX RIDOTTA COMPETENTE NOTE

Sono inoltre vietati la raccolta, la detenzione, il trasporto e il commercio degli animali storditi o uccisi in violazione dei divieti di cui al comma 2. (da parte di autorizzato con licenza di tipo professionale)

legge 154/16

art 40 comma 3 Penale legge 154/16 art 40 comma 4 l'arresto da due mesi a due anni o con l'ammenda da 2.000 a 12.000 euro

Sanzione accessoria sospensione della licenza di pesca di professione per tre anni e la sospensione dell’esercizio

commerciale da cinque a dieci giorni

utilizzare reti, attrezzi, tecniche o materiali non configurabili come sistemi di pesca sportiva, ai sensi dei regolamenti e delle leggi vigenti;

legge 154/16 art 40 comma 2 lettera

D

legge 154/16 art 40 comma 5

da 1.000 a 6.000 euro 2000

Sanzione Accessoria ove il trasgressore ne sia in possesso, la sospensione della licenza di pesca professionale per tre mesi.

REGIONE

utilizzare attrezzi per la pesca professionale nelle acque dove tale pesca non e' consentita o senza essere in possesso del relativo titolo abilitativo;

legge 154/16 art 40 comma 2 lettera

E

legge 154/16 art 40 comma 5

da 1.000 a 6.000 euro 2000

Sanzione Accessoria ove il trasgressore ne sia in possesso, la sospensione della licenza di pesca professionale per tre mesi.

REGIONE

utilizzare reti e altri attrezzi per la pesca professionale difformi, per lunghezza o dimensione della maglia, da quanto previsto dai regolamenti vigenti

legge 154/16 art 40 comma 2 lettera

F

legge 154/16 art 40 comma 5

da 1.000 a 6.000 euro 2000

Sanzione Accessoria ove il trasgressore ne sia in possesso, la sospensione della licenza di pesca professionale per tre mesi.

REGIONE

SANZIONI ACCESSORIE

legge 154/16 art 40 comma 8 AGGRAVANTE DI 20 EURO PER OGNI PESCE PESCATO 40 EURO PER OGNI PESCE PRIVO DI VITA VERSATA AL GESTORE DELLE ACQUE

Qualora le violazioni di cui ai commi 2 e 3 siano reiterate e qualora il trasgressore le commetta durante il periodo di sospensione della licenza di pesca professionale o dell'esercizio commerciale, le pene e le sanzioni amministrative e il periodo di sospensione delle licenze sono raddoppiati. Le disposizioni del presente comma si applicano anche nel caso di pagamento della sanzione amministrativa in misura ridotta.

PESCA LEGGE 154/16 ART 40

17

Licenza di pesca dilettantistica tipo

A

professionale (licenza per la pesca con tutti gli attrezzi) MEZZO POSTA

x € 22,00 bollettino c/c postale n. 93322337 intestato a Regione Piemonte, Piazza Castello 165, 10122 Torino - Tassa Pesca - Causale: Tassa licenza pesca tipo A + codice fiscale del pescatore;

x € 43,00 bollettino c/c postale n. 1023349101 intestato a Tesoreria Regione Piemonte Sovrattassa Pesca Prov. Novara - Causale : Soprattassa licenza Pesca Tipo A + codice fiscale del pescatore

CANALI TELEMATICI

€ 22,00 bonifico bancario alla Regione Piemonte utilizzando il codice IBAN: IT62D0760101000000093322337 e indicando come causale: Tassa pesca licenza tipo A + codice fiscale del pescatore

€ 43,00 bollettino c/c postale n. 1023349101 intestato a Tesoreria Regione Piemonte Sovrattassa Pesca Prov. Novara - Causale : Soprattassa licenza Pesca Tipo A + codice fiscale del pescatore

______________________________________________________________________________________________________________________________________________

&4&3$*5"#*-&40-0%"5*50-"3*%**.13&4"%*1&4$"

-*$&/;"3*-"4$*"5"40-0%"--"1307*/$*"%*3&4*%&/;"

1&4$"&4&3$*5"#*-&40/0*/"$26&$-"44*'*$"5&13*/$*1"-*

NUOVE DISPOSIZIONI /,&(1=(',3(6&$IN VIGORE DAL 01.01.2015 Tasse di concessione per l'esercizio della pesca dilettantistica

Licenza di pesca dilettantistica tipo

B

(licenza per la pesca con canna con o senza mulinello, con uno o più ami, tirlindana, bilancia di lato non superiore a m. 1,50 MEZZO POSTA

x € 12,00 bollettino c/c postale n. 93322337 intestato a Regione Piemonte, Piazza Castello 165, 10122 Torino - Tassa Pesca - Causale: Tassa licenza pesca tipo B + codice fiscale del pescatore;

x € 23,00 bollettino c/c postale n. 1023349101 intestato a Tesoreria Regione Piemonte Sovrattassa Pesca Prov. Novara - Causale : Soprattassa licenza Pesca Tipo B + codice fiscale del pescatore

CANALI TELEMATICI

€ 12,00 bonifico bancario alla Regione Piemonte utilizzando il codice IBAN: IT62D0760101000000093322337 e indicando come causale: Tassa pesca licenza tipo B + codice fiscale del pescatore

€ 23,00 bonifico bancario Tesoreria Regione Piemonte Sovrattassa Pesca Prov. Novara - utilizzando il codice IBAN: IT02Q0760101000001023349101 indicando come causale:

Soprattassa Pesca Tipo B + codice fiscale del pescatore

La licenza è costituita dalle ricevute dei suddetti due versamenti che devono essere esibiti ad ogni controllo supportati da un documento d'identità.

In Regione Piemonte sono esonerati dal pagamento dei versamenti di licenza di cui sopra solo i cittadini italiani minori di anni 14 ed i soggetti di cui all'art. 3 della Legge 5/2/1992 n. 104 (Legge quadro per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate).

La validità è di un anno (365 gg) dalla data dei versamenti. La licenza di pesca rilasciata nelle altre Regioni italiane e nelle Province autonome di Trento e Bolzano ha validità sul territorio regionale del Piemonte .

______________________________________________________________________________________________________________________________________________

Licenza di pesca dilettantistica tipo

D

per stranieri (licenza per gli stranieri per l’esercizio della pesca con canna con o senza mulinello; con uno o più ami, tirlindana, bilancia di lato non superiore a m. 1,50)

Gli stranieri che si trovano temporaneamente in Regione Piemonte e decidono di esercitare la pesca possono effettuare la licenza di tipo D che è valida solo per tre mesi dalla data del versamento.

Per la licenza di tipo D occorre un unico versamento come segue:

MEZZO POSTA

x € 14,00 bollettino n. c/c postale 93322337 intestato a Regione Piemonte, Piazza Castello 165, 10122 Torino - Tassa Pesca - Causale: Tassa licenza pesca tipo D-stranieri + codice fiscale del pescatore

CANALI TELEMATICI

€ 14,00 bonifico bancario alla Regione Piemonte utilizzando il codice IBAN: IT62D0760101000000093322337 o il codice BIC: BPPIITRRXXX (per versamenti eseguiti dall’estero) e indicando come causale: Tassa pesca licenza tipo D + codice fiscale del pescatore

______________________________________________________________________________________________________________________________________________

1%,6

PERIODI, MISURE MINIME, NUMERO E LIMITE DI PESO

In document DP83815 (Page 60-0)